Sviluppo Software - la creatività della logica

Sviluppo software icona

Progettare un Software richiede una buona dose di creatività logica in quanto, sulla base delle analisi preliminari, lo sviluppatore deve identificare e disegnare i flussi che definiranno come i requisiti richiesti dal cliente possano essere realizzati.
Progettare e programmare sono quindi due fasi non disgiunte: l’una disegna, l’altra traduce in codice le decisioni prese.

Come tutti gli atti creativi è comunque difficile percepire esternamente dove finisce la progettazione e comincia la codifica e viceversa, in quanto il risultato finale, cioè l’interfaccia utente realizzata sulla base dell’usabilità dei sistemi informatici, è disegnata per garantire la massima facilità d’uso a chiunque si debba interfacciare con il prodotto finale.

È inoltre necessaria una buona capacità manageriale che permetta di seguire lo sviluppo del Software e sostenga sia le esigenze del committente e del fruitore, sia quelle dei tecnici, attraverso una pianificazione di progetto che garantisca tempi di rilascio, costi, qualità.
A tal proposito nel 1984 l’esperto di Information Tecnologies James Martin pubblicò il suo "An Information Systems MANIFESTO" per evidenziare i punti deboli della gestione dei progetti e proporre un approccio più pragmatico, definendo una serie di metodologie per snellire l’elevata burocratizzazione dello sviluppo e prevenire eventuali errori di progetto con test adeguati.

Grazie all’esperienza di programmatori e di un management qualificato, Area si dedica con passione allo sviluppo di prodotti informatici,  personalizzando programmi Software sulle specifiche esigenze dei clienti.

In Area lo sviluppo dei Software viene organizzato partendo da un processo documentabile e pianificabile. Si potrebbero riassumere queste attività, anche se non in maniera esaustiva, nel seguente modo:

  1. studio di fattibilità e dei requisiti di marketing, per studiare il pubblico che utilizzerà il sistema, definire le caratteristiche e gli obiettivi del prodotto finale e valutare costi e benefici del progetto;

  2. analisi e definizione dei requisiti, per determinare la funzionalità del Software, i vincoli operativi e gli obiettivi del sistema;

  3. progettazione e realizzazione, per lo sviluppo operativo del Software;

  4. verifica e test, per controllare la corrispondenza fra progetto, sviluppo del sistema informatico e obiettivi, ottimizzando il prodotto;

  5. installazione e assistenza, cioè la messa in opera del Software ed il supporto sul campo, per ottimizzare e rifinire gli aspetti pratici del prodotto nella sua fase operativa.

I linguaggi di programmazione più utilizzati in Area sono:

  1. Coldfusion

  2. ASP

  3. ASPX

  4. SQL Server

  5. Visual Basic

  6. .NET

  7. XML

I nostri progetti software riguardano prevalentemente gestionali e di vendita, di seguito riportiamo alcuni esempi di quanto realizzato:

  1. Software gestionale per Ottici

  2. Software gesionale CRM aziendale

  3. Software gestionale per amministrazione

  4. Software di vendita con gestione della cassa

  5. Software aree riservate e intranet

  6. Software e-commerce

  7. Software gestionale per negozi di abbigliamento

  8. Software Rfid

Our Works

  • American Academy in Rome

    American Academy in Rome

    Janet: proetto web per la gestione interna della comunità e delle attività dell'Accademia Americana in Roma.

Prodotti

  • Software gestionale per ottici OptiAMO

    Optiamo

    OptiAMO è il nuovo software gestionale per gli Ottici firmato Area che associa, con semplicità, tecnologia e necessità operative.

Richiedi info

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo il D.Legs 196/2003