Videoconferenze

Videoconferenze

Meno viaggi e più videoconferenze: la ricetta per il Risparmio in azienda

L’attuale crisi economica non sta risparmiando nessuno: dalle famiglie fino alle multinazionali più importanti si cerca di ridurre le spese in tutti i modi.

Secondo un articolo di Manager On line, i decision maker europei sanno che il tempo dei viaggi, in termini di costi e benefici, è per metà “buttato”. Il 55% del tempo di un viaggio di lavoro è dedicato ad attività aziendale, il resto è occupato da spostamenti e pernottamenti, dei quali, naturalmente (e fortunatamente, in termini di gestione “umana”), non si può fare a meno. Però fare qualcosa, in termini di risparmio aziendale in merito a questa voce di bilancio, si può, laddove possibile, con la videoconferenza che, nei casi opportuni, può ridurre il numero di spostamenti quando non strettamente necessari.
Spersonalizza un po’ le relazioni umane, ma può essere all’occorrenza un’eventualità aggiuntiva alla quale pensare.

Si può infatti arrivare, per l’azienda, a un risparmio del 30% sul budget. Cifra che, in tempi di crisi, vale la pena prendere in considerazione.

I sistemi più evoluti di videoconferenza sono comunque veri e propri “strumenti di collaborazione” in real time: non solo si può comunicare senza ritardi nella risposta del segnale e senza perdite di qualità, ma dove è possibile si possono condividere file e documenti personalizzando tutto il sistema sulle proprie necessità lavorative.
Si parla in questi casi di “virtual presence”.

Anche a livello software si può contare su una vastissima offerta e su tecnologie che agevolano enormemente l’utilizzo dei sistemi, come ad esempio il software con funzione face tracking per il riconoscimento del volto e per la centratura automatica dell’inquadratura.

Non dimentichiamo poi che, oltre al risparmio economico, questi sistemi portano un beneficio anche all’ambiente visto che vengono ridotte le emissioni inquinanti evitando gli spostamenti su mezzi a motore.

Richiedi info

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo il D.Legs 196/2003